Presentati i campionati italiani

Tratto dal sito FISO. Articolo di P.I.
Sono stati presentati questa mattina a Trento i Campionati italiani di Orienteering. Manifestazione che si svolgerà sabato e domenica a Caoria e Calaita, nella Valle del Vanoi. Un evento spettacolare che vedrà al via 850 atleti, con rappresentative anche da Australia, Gran Bretagna, Honk Kong, Romania, Polonia, Russia, Svizzera e Ucraina. Entrambe le gare saranno valide anche come prova World Ranking Event e per questo al via numerosi stranieri. Dovranno difendere il titolo di campione italiano Lia Patscheider e Giacomo Zagonel nella gara Sprint e Chrisitine Kirchlechner e Riccardo Scalet nella gara Middle.
 
Brevi dichiariazioni degli intervenuti: 
 
- Giuseppe Simoni (Vicepresidente Fiso): "Manifestazione di grande promozione per l'Orienteering in uno scenario spettacolare come quello della Valle del Vanoi e delle Parco Paneveggio Pale di San Martino".
 
- Alber Rattin (Sindaco Canal San Bovo): "I numeri parlano da soli. Con 800 atleti e 11 nazioni è un onore ed orgoglio per la Valle del Vanoi essere il palcoscenico di un importante evento. Ringrazio il Gs Pavione per il lavoro svolto"
 
- Adriano Bettega (Presidente Gs Pavione): "Oltre le aspettative il numero di partecipanti, orgoglio per noi del Gs Pavione. Un plauso all'amministrazione del comune di Canal San Bovo, ai volontari e alla popolazione locale per la collaborazione indispensabile per la riuscita dell'evento".
 
- Walter Bettega (tracciatore Sprint): "Ho cercato di tracciare in maniera da favorire un cambio di tecnica continua. Credo che questa variazione possa portare qualcuno a commettere degli errori favoriti dall'eccesivo sforzo di corsa".
 
- Aaron Gaio (tracciatore Middle): "Nell'ultima versione dei percorsi abbiamo ottenuto dei tracciati relativamente veloci, sempre considerando il fondo di Calaita che è notoriamente accidentato. Un mix di parte fisica e tecnica. Per la Sprint questo aspetto sarà decisivo".